Buona settimana e chiusura del periodo di Natale 2018!

Buona settimana e chiusura del periodo di Natale, che, come sempre, “vola via veloce”, con il suo carico di cose belle, incontri, famiglia, affetti, buoni propositi, stupore per le meraviglie che quel bimbo di 2000 anni fa, ha regalato al mondo.

I Magi, “progenitori” di tutti i “non ebrei” che hanno creduto, credono e crederanno in Gesù, siamo noi, con le nostre vite e scelte.

Dio non è un Dio esclusivo di un popolo, ma è Dio per tutti, con tutte le nostre diversità o caratteristiche, così come lo abbiamo ricordato (e termineremo domenica prossima) in queste festività.

Si è voluto rivelare a tutti (=epifania):

- agli ultimi nella società (i pastori)

- ai popoli “non ebrei” (i Magi)

- al popolo di Israele (cioè a chi, oggi nasce avvantaggiato dal punto di vista della Fede – es. in una famiglia, in un contesto sociale credente) (Battesimo nel Giordano dato da Giovanni, che ricorderemo domenica prossima)

Nel Natale è però racchiuso già il mistero della Pasqua, come riporto sotto:

NATALE e PASQUA

GESU' “Lo chiamerai Gesù” =>colui che salva, salvatore

BETLEMME (= città del pane) =>Eucaristia (Gesù si lascia “mangiare” dall'uomo)

GROTTA =>sepolcro scavato nella roccia

FASCE “Lo avvolse in fasce” =>bende della sepoltura

MANGIATOIA “Lo depose in una mangiatoia” =>tomba =>Eucaristia (Gesù si lascia “mangiare” dall'uomo)

I Magi, con i loro doni, indicano che Gesù è Re dell’intero Cosmo (che, secondo la concezione antica, era formato dai Cieli, in cui risiedeva Dio, dalla terra, piatta, in cui si viveva e dal Sottoterra - o Inferi o Sheol, o Regno dei morti):

ORO =>Gesù è RE DELLA TERRA

INCENSO=> Gesù è RE DEL CIELO

MIRRA =>Gesù è RE DEL SOTTOTERRA (dei morti)

ORIGINE DELLA FESTA DELL’EPIFANIA http://www.famigliacristiana.it/articolo/epifania-quegli-astrologi-simbolo-di-chi-cerca-dio.aspx

6 gennaio: EPIFANIA http://it.cathopedia.org/wiki/Epifania_del_Signore

CANTI:

- "I Re Magi" - Zecchino D`Oro - ( Los Reyes Magos)

- I RE MAGI di G. Cento

- Adore him

  • i Bambini di Betlemme (canto dei Re Magi) Siamo i Re Magi KARAOKE

I Re Magi da Gesù

  • Bibbia Rap: in viaggio con i Re Magi Tre Re Magi Giuseppe Tranchida

Da vari film:

- IL QUARTO RE https://www.youtube.com/watch?v=zXAnZK8zFW8

- NATIVITJ https://www.youtube.com/watch?v=IoWjUfINokA + I DONI DEI MAGI https://www.youtube.com/watch?v=OfGs8Pbpplohttps://www.youtube.com/watch?v=MDGIXHq7LOg

- GESU’ DI NAZARETH https://www.youtube.com/watch?v=7ebX44QlfbY

- BRIAN DI NAZARETH https://www.youtube.com/watch?v=bZp-y9qVHWU

- LA FINE DEL NOSTRO VIAGGIO https://www.youtube.com/watch?time_continue=7&v=MDGIXHq7LOg

EPIFANIA DEL SIGNORE E LA STORIA DEI RE MAGI. Shalom †

- Per i bambini

DOCUMENTARIO DI TV 2000 SULLO STUDIO STORICO E SCIENTIFICO DEI MAGI

Faccio mia la riflessione di Alessandro D’Avenia di questa settimana, in occasione dell’inizio del nuovo anno. La allego (OROSCOPO 2019): è molto bella e credo possa essere di aiuto quando abbiamo momenti in cui crediamo inutile (o giù di lì) la nostra esistenza.

Buona settimana, buona ripresa di ogni attività con l’atteggiamento dei Magi:

- UMILTA’ : erano sapienti, ma riconoscono di dovere ancora imparare

- LASCIARSI GUIDARE DA UNA STELLA: riconoscere che c’è una LUCE che guida l’umanità

- ALZARE LO SGUARDO: per guardare la stella occorre alzare gli occhi al cielo

- METTERSI IN CAMMINO: la luce che ci guida non ci lasci immobili, ma ci “metta in moto” (a questo proposito, allego il discorso del Papa nell’udienza di mercoledì scorso…quella che ha fatto “scalpore” sui giornali)

- DIVENTARE LUCE: i Magi, cambiati dall’incontro con il Bambino, ritornano al proprio paese (alle occupazioni quotidiane, al lavoro, agli affetti…)

Maria Olga

8 gennaio: S. LORENZO GIUSTINIANI http://www.santiebeati.it/dettaglio/34500 https://it.cathopedia.org/wiki/San_Lorenzo_Giustiniani

9 gennaio: S. MARCELLINO http://www.santiebeati.it/dettaglio/36710 https://it.cathopedia.org/wiki/San_Marcellino_di_Ancona

9 gennaio: S. ADRIANO http://www.santiebeati.it/dettaglio/92880 https://it.cathopedia.org/wiki/Sant'Adriano_di_Canterbury http://www.famigliacristiana.it/liturgia/sant-adriano-di-canterbury_568761.aspx

10 gennaio: S. GREGORIO DI NISSA http://www.santiebeati.it/dettaglio/44200 https://it.cathopedia.org/wiki/San_Gregorio_di_Nissa

11 gennaio: S. IGINO http://www.santiebeati.it/dettaglio/36950 https://it.cathopedia.org/wiki/Papa_Igino

IL CAMMINO DEI MAGI

(Kociss Fava)

"Alcuni Magi giunsero da oriente a Gerusalemme...".

Oro, incenso. Mirra anche. Furono tra le prime cose che vide, venendo alla luce. Non che gli importasse granché delle ricchezze: in seguito l'ebbe a dimostrare. Doveva comunque essere uno spettacolo da perderci gli occhi. Il luccichio dei doni traboccanti dalle consunte bisacce da viaggio, contrapposto all'estrema frugalità del ricovero ove era nato. Gli effluvi stordenti delle resine aromatiche, spandendosi, andavano a mescolarsi con l'odore secco e pronunciato dello stallatico. Non di meno l'omaggio più gradito e inatteso fu certo la devozione che quegli uomini ricchi e distinti dimostrarono per il Neonato. Chissà lo sgomento provato da Maria e Giuseppe. Abituati com'erano all'unica compagnia dei pastori, si trovarono quei signori sontuosamente vestiti, chini in adorazione del Bambino.

Si dice fossero sapienti venuti da oriente: stranieri dunque. Scrutando il cielo, o forse dentro se stessi, videro una stella che tracciò loro la via. A noi, che sperimentiamo tempi di soluzioni facili e di frastuoni diffusi, piace pensare fosse una stella grande. Enorme, con la coda pure. Dimentichi che il rapporto autentico con Dio può instaurarsi e maturare solo nel silenzio di un cuore disposto a sentirne il potente sussurro. Nel deserto, luogo privo di inutili echi, radunò il Signore il popolo eletto per manifestare la Sua volontà. Sempre in luoghi solitari si sarebbe ritirato Gesù, per pregare il Padre.

Con o senza l'aiuto degli astri, ma sicuramente con la promessa di Dio nel cuore, i Magi intrapresero il lungo e faticoso cammino. Solo chi lo desidera con passione, giunge a vedere il volto di Cristo.

IL PRESEPE SIAMO NOI

Marco Pappalardo

Il nostro corpo presepe vivente, nei luoghi dove siamo chiamati a vivere e lavorare. Le nostre gambe come quelle degli animali che hanno visitato la grotta "quella notte". Il nostro ventre come quello di Maria che ha accolto e fatto crescere Gesù. Le nostre braccia come quelle di Giuseppe che l'hanno cullato, sollevato, abbracciato e lavorato per lui. La nostra voce come quella degli angeli per lodare il Verbo che si è fatto carne. I nostri occhi come quelli stupiti di tutti coloro che la Notte Santa l'hanno visto nella mangiatoia. Le nostre orecchie come quelle dei pastori che hanno ascoltato attoniti il canto divino proveniente dal cielo. La nostra intelligenza come quella dei Magi che hanno seguito la stella fino alla Sua casa Il nostro cuore come la mangiatoia che ha accolto l'Eterno che si è fatto piccolo e povero come uno di noi.

Allegati:

- Udienza generale 2 gennaio 2019

- Angelus 6 gennaio 2019

In evidenza
Posts recenti
Il sito della diocesi
Archivio
Ricerca per Tags

 

Sito realizzato da Lavia Di Sabatino con Wix.com

 

Questo sito è sotto Licenza Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives 4.0