Buona settimana! (dal 10 al 16 dicembre 2018)

Buona seconda settimana d’Avvento a tutti.

“Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri! “

E’ l’esortazione di Giovanni Battista per invitare l’umanità ad accogliere il Dio che viene a portare gioia e luce, chiedendoci però di “rivestirci dello splendore della Gloria di Dio, di avvolgerci nel manto della giustizia di Dio e diventare pace”.

A volte nella vita le vie che seguiamo sono “storte, tortuose, piene di insidie” , ci sono “burroni” o montagne che ci possono ostacolare e possono portarci allo sconforto. Ma Dio è capace di raddrizzare ciò che è storto, di riempire i burroni e spianare le montagne…di far intravedere la luce oltre il buio. Per fortuna, perché davanti a tragedie scaturite da immaturità (vedi la strage nella discoteca di venerdì scorso) non sappiamo sempre trovare risposte.

Dio vuole la nostra felicità, sta però a noi andarla a cercare, facendo qualche sforzo, guardando non a ciò che ci manca, ma utilizzare, valorizzare ciò che abbiamo, facendo leva su questo per realizzare i desideri veri, profondi del nostro cuore. Perché la finalità di Dio per ciascuno di noi è “vedere la salvezza di Dio” (Lc 3,6).

Ci possono aiutare:

· commento di Mons. Monari

· Vangelo animato

· Vangelo clip

· Cortometraggio AGNELLO RIMBALZELLO (sulla capacità di superare gli ostacoli)

  • Cortometraggio NON PERMETTERE A NESSUNO DI INFRANGERE I TUOI SOGNI https://www.facebook.com/labuonaeducazione/videos/vb.1992270167659504/1993526080867246/?type=2&theater

  • Una testimonianza di vita : la conversione di un attore, attraverso l’interpretazione di Barabba nel film The Passion

Settimana importante nel cammino verso il Natale, attraverso le ricorrenze:

Ø Come Madre di Gesù, Maria diventa anche madre di ognuno di noi. Ci indica la strada per seguire il Figlio. Come mamma, inoltre, non può restare indifferente alle nostre debolezze, bisogni, sofferenze. Per questo nel corso della storia è apparsa e appare diverse volte scegliendo “dei piccoli” come intermediari. Uno di questi piccoli era Giovanni Diego che il 9 dicembre 1531 la incontra per la prima volta e per mezzo del quale lei lascerà un segno che continua a stupire e “parlare” oggi forse più di allora. Ricordiamo questo indio il 9 dicembre, festa di S. GIOVANNI DIEGO http://www.santiebeati.it/dettaglio/90946 http://it.cathopedia.org/wiki/San_Juan_Diego_Cuauhtlatoatzin

Ø Il 12 dicembre (giorno del miracolo)sarà la festa della B.V.MARIA DI GUADALUPE nome con il quale Maria ha voluto farsi conoscere attraverso l’incontro con Juan Diegohttp://www.santiebeati.it/dettaglio/81100

http://it.cathopedia.org/wiki/Nostra_Signora_di_Guadalupe

allego una semplice scheda didattica che ne riassume le caratteristiche principali

Ø 10 dicembre sarà la festa della BEATA VERGINE DI LORETO http://www.santiebeati.it/dettaglio/80900

sito del Santuario http://www.santuarioloreto.it/index.asp

  • 13 dicembre: SANTA LUCIA http://www.santiebeati.it/dettaglio/25550 http://it.cathopedia.org/wiki/Santa_Lucia

  • 14 dicembre: SAN GIOVANNI DELLA CROCE http://www.santiebeati.it/dettaglio/25600 http://it.cathopedia.org/wiki/San_Giovanni_della_Croce

Nella seconda settimana, secondo l’impegno dei ragazzi del catechismo, dovremmo cercare di DARE LA PRECEDENZA ALLE BUONE AZIONI, il che significa non commettere il peccato di omissione (= avevo la possibilità di fare del bene…e l’ho coscientemente evitato)… perciò cechiamo di riempire i burroni

dell’egoismo, spianare i monti dell’indifferenza, raddrizzare le vie tortuose e impervie del nostro cuore.

Maria Olga

LA RAGIONE DELL’ASINO

Bruno Ferrero – “Tante storie per parlare di Dio” – ELLEDICI

Una volta gli animali fecero una riunione.

La volpe chiese allo scoiattolo: "Che cos'è per

te Natale?"

Lo scoiattolo rispose: "Per me è un bell'albero

con tante luci e tanti dolci da sgranocchiare

appesi ai rami".

La volpe continuò: "Per me naturalmente è un

fragrante arrosto d'oca. Se non c'è un bell'arrosto

d'oca non c'è Natale".

L'orso l'interruppe: "Panettone! Per me Natale

è un enorme profumato panettone!".

La gazza intervenne: "Io direi gioielli sfavillanti e gingilli luccicanti. Il Natale è

una cosa brillante!".

Anche il bue volle dire la sua: "E' lo spumante che fa il Natale! Me ne scolerei

anche un paio di bottiglie".

L'asino prese la parola con foga: "Bue sei impazzito? È il Bambino Gesù la

cosa più importante del Natale. Te lo sei dimenticato?".

Vergognandosi, il bue abbassò la grossa testa e disse: "Ma questo gli uomini

lo sanno?".

Stiamo attenti a non perdere di vista la meta del nostro andare ...

Gesù, tu non rispondi con numeri, appagando vuote curiosità. A te preme la nostra salvezza. Dici anche a me, oggi: non perderti dietro a cianfrusaglie, che t'ingannano. Cammina con impegno verso la tua meta, verso la gioia eterna che il Padre e io ti abbiamo preparato.

Fraternità Gesù risorto

Allegati:

- Nostra Signora di Guadalupe

- Angelus 9 dicembre 2018

- Letture 9 dicembre 2018

In evidenza
Posts recenti
Il sito della diocesi
Archivio
Ricerca per Tags

 

Sito realizzato da Lavia Di Sabatino con Wix.com

 

Questo sito è sotto Licenza Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives 4.0