Buona settimana! (dal 3 al 9 dicembre 2018)

Buona prima settimana d’Avvento.

Iniziamo un nuovo Anno Liturgico e ci avviciniamo velocemente al Natale.

L’invito della Liturgia di oggi sembra essere quello a non arrivare distratti sia alla venuta finale di Gesù, che al Natale prossimo e non tanto per le paure che apocalittici disastri possano colpirci, quanto per poter godere in pieno la venuta di Colui che “eserciterà la giustizia e il giudizio sulla terra”.

Stiamo “aspettando”, nella logica del tempo che scorre e che ci deve condurre a qualcosa.

Sempre “aspettiamo”. Spessissimo siamo proiettati verso il domani (dimenticando di vivere in pieno il presente), nell’ attesa di qualcosa di “sempre meglio”, mai del tutto contenti di quanto abbiamo ottenuto, realizzato, raggiunto. Credo che questa continua ricerca debba trovare il suo approdo appagante in Qualcuno, Qualcuno capace di dare senso alle piccole cose quotidiane, accolte, godute e valorizzate come “mezzo” e cammino verso la felicità piena.

In parte ce ne rendiamo conto quando siamo capaci di anteporre agli oggetti, al divertimento, alla carriera, al prestigio personale, ecc. le persone, gli “altri”.

Seguirò in queste quattro settimane il cammino che percorrono i bambini e ragazzi a catechismo nella nostra Parrocchia: oggi erano chiamati a capire che, anche se accadono cose nella vita che ci “mettono ko” (vedi tutte le cose brutte che accadono nel mondo), ognuno di noi riceve dallo Spirito Santo (la forza di Dio in noi) la capacità di trovare il coraggio di rialzarci e riprendere il cammino.

Ad esempio:

· facendo con entusiasmo il nostro lavoro AMA CIO’ CHE FAI

· donando un po’ di felicità a qualcuno

· smettendo di brontolare sempre!

· Non “mollando” mai

Inoltre, prendendo esempio da Maria (che ricorderemo nella prossima festa dell’Immacolate l’8 dicembre), proviamo a metterci totalmente nelle mani di Dio, fidandoci delle sue promesse e del fatto che riesce a vedere “oltre”.

3 dicembre: SAN FRANCESCO SAVERIO http://www.santiebeati.it/dettaglio/25450http://it.cathopedia.org/wiki/San_Francesco_Saverio

6 dicembre: SAN NICOLA http://www.santiebeati.it/dettaglio/30300http://it.cathopedia.org/wiki/San_Nicola_di_Bari

7 dicembre: S. AMBROGIO http://www.santiebeati.it/dettaglio/25500 http://it.cathopedia.org/wiki/Sant'Ambrogio_di_Milano

8 dicembre: IMMACOLATA CONCEZIONE http://www.santiebeati.it/dettaglio/20600 http://it.cathopedia.org/wiki/Immacolata_Concezione_della_Beata_Vergine_Maria http://www.famigliacristiana.it/articolo/immacolata-ecco-le-cose-da-sapere.aspx

http://www.famigliacristiana.it/blogpost/immacolata-concezione---8-dicembre-2017.aspx

+ un brano di Erri De Luca ANNUNCIAZIONE (allegato)

Buon cammino di attesa quindi, con la semplicità di riuscire a dire “avvenga di me quello che hai detto”

Maria Olga

Attendere Qualcuno

Primo Mazzolari

La vita di ognuno è un'attesa. Il presente non basta a nessuno. In un primo momento, pare che ci manchi qualcosa. Più tardi ci si accorge che ci manca Qualcuno. E lo attendiamo.

Dio viene dal futuro

Tonino Bello

C'è nella storia, una continuità secondo ragione, che è il futurum. E' la continuità di ciò che si incastra armonicamente, secondo la logica del prima e del poi. Secondo le categorie di causa ed effetto. Secondo gli schemi dei bilanci, in cui, alle voci di uscita, si cercano i riscontri corrispondenti nelle voci di entrata: finchè tutto non quadra. E c'è una continuità secondo lo Spirito, che e l'adventus.

E' il totalmente nuovo, il futuro che viene come mutamento imprevedibile, il sopraggiungere gaudioso e repentino di ciò che non si aveva neppure il coraggio di attendere.

In un canto che viene eseguito nelle nostre chiese e che è tratto dai salmi si dice: "Grandi cose ha fatto il Signore per noi: ha fatto germogliare i fiori tra le rocce!". Ecco, adventus è questo germogliare dei fiori carichi di rugiada tra le rocce del deserto battute dal sole meridiano.

Promuovere l'avvento, allora, è optare per l'inedito, accogliere la diversità come gemma di un fiore nuovo. Cantare, accennandolo appena, il ritornello di una canzone che non è stata ancora scritta, ma che si sa rimarrà per sempre in testa all'hit-parade della storia.

Mettere al centro delle attenzioni pastorali il povero, è avvento. E' avvento, per una madre, amare il figlio handicappato più di ogni altro. E' avvento, per una coppia felice e con figli, mettere in forse la propria tranquillità, avventurandosi in operazioni di "affidamento", con tutte le incertezze che tale ulteriore fecondità si porta dietro, anzi, si porta avanti.

E' avvento, per un giovane, affidare il futuro alla non garanzia di un volontariato, alla non copertura di un impegno sociale in terre lontane, alla gratuità e "inutilità" della preghiera perché la sua testimonianza sia forte in questi tempi di confusione.

E' avvento, per una comunità, condividere l'esistenza del terzo mondiale e sfidare i benpensanti che si chiudono davanti al diverso, per non permettere infiltrazioni inquinanti al proprio patrimonio culturale e religioso.

E' avvento, per una congregazione religiosa o per un presbitero Diocesano, allentare le cautele della circospezione mondana per tutelarsi il sostentamento, facendo affidamento sulla "insostenibile leggerezza" della Provvidenza di Dio.

Per Antonella, mia amica, è avvento abbandonare le lusinghe della carriera sportiva e, dopo aver frequentato l'Isef, farsi suora di clausura. Per Karol Tarantelli è avvento perdonare l'assassino di suo marito. Per Madre Teresa di Calcutta avvento è abbandonare la clausura e "farsi prossimo" sulle strade del mondo.

"Ecco come è avvenuta la nascita di Gesù": per promuovere l'avvento, Dio è partito dal futuro.

Signore,

certe giornate la vita

sembra una gara

persa in partenza

e noi vorremmo risvegliarci

il giorno dopo!

Ma tu ci insegni

che possiamo liberarci dai pesi inutili

e affrontare le difficoltà con fiducia.

Aiutaci a credere nelle nostre capacità,

a vedere il bicchiere mezzo pieno,

a prendere l’iniziativa,

a sorridere di più.

Donaci un cuore leggero Signore

per viaggiare veloci verso di TE.

Amen

In evidenza
Posts recenti
Il sito della diocesi
Archivio
Ricerca per Tags

 

Sito realizzato da Lavia Di Sabatino con Wix.com

 

Questo sito è sotto Licenza Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives 4.0