Buona settimana! (dal 15 al 21 gennaio 2018)

Buona settimana a tutti. E’ appena iniziato l’anno e siamo già a metà mese: se non stiamo attenti, non faremo in tempo ad abituarci a scrivere 2018, che già dovremo scrivere 2019!!

Scherzi a parte: proponiamoci di vivere intensamente giorno per giorno….perchè il tempo vola. C’è un bellissimo video: SE POTESSSI SCEGLIERE, CHE ETA’ VORRESTI?

La Liturgia di oggi, in un certo senso, si ricollega a ciò che ho appena scritto. I temi affrontati sono quelli della ricerca di Dio e della “chiamata”. Attenzione però: Dio “chiama” se noi Gli “apriamo una porta”. Rispetta le nostre scelte e non irrompe nella nostra vita se noi non vogliamo.

Ø Dio chiama in tanti modi e nell’arco di tutta la nostra esistenza (come? Attraverso la vita stessa, servendosi di avvenimenti, incontri, Bibbia, letture, il creato …a proposito, guardate che meraviglia http://www.ppsamore.com/pps3/animali-nella-neve.html

http://www.ppsamore.com/pps/inverno-a-nord.html ).

Ø Se cerchiamo Dio, Lui si fa incontrare…ma non aspettiamoci che “si apra il cielo e Lui scenda”, piuttosto mettiamoci alla ricerca dei “segni” che ne svelano la presenza Guardate questo simpaticissimo video A MERENDA CON DIO

Ø Teniamoci “agganciati” al cielo: anche se stiamo attraversando momenti “bui”, di dolore, di dubbi…lasciamo aperta una finestra del nostro cuore, affinchè Lui possa entrare.

Ø Nel Vangelo Gesù domanda a chi lo segue: “Che cosa cercate”? Noi siamo sempre alla ricerca di qualcosa, siamo inquieti, mai soddisfatti pienamente…cosa o “chi” stiamo cercando? Propongo il breve video I SOGNI CHE FANNO BATTERE IL CUORE

Qualche “aiutino”per pensare ancora un po’:

Ø attraverso le presentazioni:

ASCOLTANDO DIO (allegata)

ASCOLTA LA VOCE DEL SILENZIO (allegata)

IL SORRISO DI DIO Il sorriso di Dio - Art Mart

Ø o il canto:

SAMUEL

Ø Angelus e Lectio (vi sono significativi racconti ed interventi)

Ci sarebbe poi da riflettere anche sull’espressione utilizzata da Giovanni Battista per presentare Gesù ai discepoli che poi sceglieranno di seguirlo: “Ecco l’agnello di Dio”: ancora una volta ci viene “offerto” Gesù innocente, senza colpa, indifeso, vittima… perché Dio non ama la potenza e la prepotenza.

Nella giornata odierna si è anche celebrata la GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE E DEL RIFUGIATO. Allego ciò che ha detto chiaramente il Papa.

17 gennaio: S. ANTONIO ABATEhttp://www.santiebeati.it/dettaglio/22300 http://it.cathopedia.org/wiki/Sant'Antonio_abate

18 gennaio: SANTA MARGHERITA D’UNGHERIAhttp://www.santiebeati.it/dettaglio/38200 http://it.cathopedia.org/wiki/Santa_Margherita_d'Ungheria

20 gennaio: SAN SEBASTIANOhttp://www.santiebeati.it/dettaglio/25800 http://it.cathopedia.org/wiki/San_Sebastiano

Ricordiamoci questa settimana di pregare anche per il viaggio apostolico del Papa in Cile e Perù, perché possa portare i frutti sperati.

Buona settimana quindi cercando la risposta alla domanda: “Cosa cerco”?

Maria Olga

VOCAZIONE

(Antonio Scardella)

Una voce misteriosa, flebile, un giorno si sentì: "Vieni e seguimi". Era una voce indistinta, ma dolcissima, suadente, melodiosa. "Ho bisogno di te, vieni: le mie mani sono inchiodate alla croce, non riesco a benedire e a perdonare. I miei piedi sono distrutti dai chiodi non riesco ad andare incontro ai miei figli; ho bisogno delle tue mani e dei tuoi piedi. Il mio amore vuole inondare di dolcezza il cuore e il corpo dei salvati; ho bisogno del tuo amore e delle tue labbra per scendere ancora sulla terra. Voglio dire ancora molte cose ai miei amici, prestami le tue parole, donami la tua intelligenza, perché sono ancora tanti i tesori che devo svelare loro. Ho bisogno di te, io il Creatore e il Signore!". "Signore, sono povero e insignificante, sono peccatore e incoerente; non so parlare, e non so amare; che cosa te ne fai tu di me?". "Non aver paura, non sei tu che devi amare, sono io che amo per te, che parlo attraverso te, che perdono, che scendo, che salvo, tu prestami solo il tuo cuore, il tuo mondo, al resto penserò io". "Eccomi Signore! Manda me".

DOVE ABITA DIO?

Un giorno in cui riceveva degli ospiti eruditi, Rabbi Mendel di Kozk li stupì chiedendo loro a bruciapelo: "Dove abita Dio?". Quelli risero di lui: "Ma che vi prende? Il mondo non è forse pieno della sua gloria?". Ma il Rabbi diede lui stesso la risposta alla domanda: "Dio abita dove lo si lascia entrare".

(Tratto da Il cammino dell'uomo, di Martin Buber).

In evidenza
Posts recenti
Il sito della diocesi
Archivio
Ricerca per Tags

 

Sito realizzato da Lavia Di Sabatino con Wix.com

 

Questo sito è sotto Licenza Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives 4.0