Buona settimana! (dall'8 al 14 gennaio 2018)

Buona settimana e buona ripresa del lavoro scolastico a tutti.

Con l’odierna festa del Battesimo di Gesù si chiude davvero il periodo di Natale, periodo che, come sempre, scappa via in fretta.

Lungi dal pessimismo e dalla tristezza, apriamo questo 2018 cercando ancora una volta di scoprire la bellezza dell’essere nati, dell’essere amati e della possibilità di poter rendere migliore il mondo intorno a noi, attraverso la nostra quotidianità. Guardate che belle foto del nostro mondo!! http://www.mondopps.com/che-spettacolo.html

Il Battesimo di Gesù (segno anche questo dell’umiltà nel condividere la nostra esistenza), richiama il nostro personale Battesimo. Dopo il Battesimo e il successivo periodo nel deserto, Gesù inizia il periodo della predicazione e delle opere, della testimonianza dell’Amore del Padre verso l’uomo. Anche noi dovremmo trovare la nostra strada nella vita per rendere testimonianza.

Per approfondire allego l’Angelus e la Lectio.

Io mi vorrei soffermare però sul tema dell’acqua.

Acqua che purifica, lava via lo “sporco” (incomprensioni, cattiverie, ingiustizie, egoismi, rancori…)

Acqua che rigenera, dà vita (senza …si muore!!!)

Acqua da “ammirare” https://www.dailybest.it/art/le-incredibili-sculture-dacqua-di-marcus-reugels-3/

Acqua che disseta….

Sul BATTESIMO di Gesù ci sono diversi spezzoni tratti da film (sono cortissimi):

LA BIBBIA

IL VANGELO DEDICATO AI BAMBINI:

Gesù di Nazareth:

JESUS (ci sono anche le tentazioni):

Si potrebbe anche ascoltare la canzone bellissima “hIS lOVE IS LIKE A RIVER” (“Il Suo Amore è come un fiume”) su: http://www.bellanotizia.it/Materiali/Gospel/His_love_is_like_a_river.mp4

Buona settimana a tutti, con l’augurio di riscoprire la forza del dono del nostro Battesimo con la quale metterci alla ricerca della missione che ci viene affidata per rendere il mondo un posto migliore…

Maria Olga

INNO ALL'ACQUA

Oriano Granella

Meravigliosa sei Acqua di Dio! Da te ha avuto origine la Vita: quando lo Spirito di Dio, agli albori della creazione, aleggiava su di te come un gabbiano, o acqua del caos primitivo, su suo ordine generasti ogni cosa. Senza di te, o Acqua di Dio, ogni essere muore: muore l'uomo che non può dissetarsi, muoiono animali e piante... La terra tutta inaridisce, deserto di roccia e polvere, se tu non la irrighi e non la bagni con la tua pioggia! Misteriosa sei Acqua di Dio che dai la vita sulla terra e nel profondo del mare... ma anche dai morte... con l'impeto dei tuoi flutti e con le piogge irruenti... come nel diluvio... quando copristi la terra e uomini e animali furono sommersi. Meravigliosa sei Acqua di Dio! Con il calore e la luce del Sole generi la vita sulla terra: la vita degli uomini, la vita degli animali e delle piante e sei in ogni essere vivente... Benedetta sei Acqua di Dio che con lo Spirito Santo luce e calore del nuovo Sole che è Cristo risorto generi la vita nuova dei "figli di Dio". Tu Acqua santificata da Dio sei la vita della Chiesa sei la forza che distrugge il peccato... sei il mar Rosso che dona libertà... sei sorgente d'acqua viva che disseta il popolo di Dio che cammina con fatica per il deserto del mondo sino alla Terra promessa... Benedetta sei tu, Acqua di Dio!

Portami ciò che nella tua vita è imperfetto...

E' la notte di Natale. Tommaso sogna che sta andando insieme ai pastori e ai Re Magi verso la stalla quando si trova improvvisamente davanti a Gesù Bambino che giace nella mangiatoia. Tommaso si accorge di essere a mani vuote. Tutti hanno portato qualcosa: solo lui è senza doni!

Avvilito dice subito: "Prometto di darti la cosa più bella che ho. Ti regalo la mia nuova bicicletta, anzi il mio trenino elettrico".

Il bambino nel presepe scuote la testa e sorridendo dice: "Io non voglio il tuo trenino elettrico. Dammi il tuo tema in classe!".

"Il mio ultimo tema?" balbetta il ragazzino. "Ma ho preso un insufficiente!".

"Appunto, proprio per questo lo vorrei" dice Gesù. "Devi darmi sempre tutto quello che è insufficiente, imperfetto. Per questo sono venuto nel mondo. Ma vorrei un'altra cosa ancora da te: la tua tazza del latte".

A questo punto Tommaso si rattrista: "La mia tazza? Ma è rotta!".

"Proprio per questo la vorrei avere" dice Gesù Bambino. "Tu mi puoi portare tutto quello che si rompe nella tua vita. Perché io sono capace di risanarlo".

Il ragazzino sentì di nuovo la voce del Bambino Gesù: "Vorrei una terza cosa da te: vorrei la risposta che hai dato a tua mamma quando ti ha chiesto come mai si è rotta la tazza del latte".

Allora Tommaso inizia a piangere e confessa tra le lacrime: "Ma le ho detto una bugia, quella volta. Ho detto alla mamma che la tazza era caduta per caso, ma in realtà l'ho gettata a terra io, per rabbia".

"Per questo vorrei avere quella tua risposta" risponde sicuro Gesù Bambino. "Portami sempre tutto quello che nella tua vita è cattivo, bugiardo, dispettoso e malvagio. Sono venuto nel mondo per perdonarti, per prenderti la mano e insegnarti la via".

Gesù sorride di nuovo a Tommaso, mentre lui guarda, comprende e si meraviglia....

Quest'anno hai già pensato cosa "regalare" della tua vita al Signore Gesù?

In evidenza
Posts recenti
Il sito della diocesi
Archivio
Ricerca per Tags

 

Sito realizzato da Lavia Di Sabatino con Wix.com

 

Questo sito è sotto Licenza Creative Commons Attribution Non-commercial No Derivatives 4.0